lunedì 8 dicembre 2014

Pane di semola rimacinata



Prima di lanciarmi nel magico mondo della pasta madre ho studiato parecchio l'argomento farine, lieviti e metodi di preparazione. Ero abbastanza scettica sull'effettivo valore qualitativo di una farina piuttosto che di un altra a parità di valori nutrizionali. Ero certa che la differenza fosse dovuta principalmente ad una scelta di marketing del mulino o dell'azienda produttrice.
Per fare il pane con la pasta madre ho provato diverse farine provenienti da mulini e ho ottenuto risultati diversissimi usando la farina industriale e quelle provenienti da mulini piú piccoli.
In questo tipo di pane, fatto solo con farina acqua e lm, l'uso di una farina di qualità è molto evidente alla vista e al gusto.

Ingredienti
700 gr semola rimacinata di grano duro
400 gr circa acqua filtrata tiepida
180 gr pasta madre rinfrescata di recente
1 cucchiaino di zucchero
15 gr sale

Procedimento
Spezzettare in una ciotola la pasta madre con l'acqua, farla sciogliere completamente prima di aggiungere la farina, li zucchero e il sale. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo quindi mettere in frigo a lievitare per una notte.
Trascorso il tempo di lievitazione in frigo far acclimatare per almeno mezz'ora prima di dare la forma al pane. Schiacciare l'impasto, ripiegarlo e dare la forma desiderata. Far lievitare fino al raddoppio, incidere a piacere con una lametta la superficie prima di infornare a 200 C in forno giá caldo.
Ci vorranno circa 35 minuti. Il pane sará cotto quando, picchiando sul fondo della pagnotta, produrrá un rumore sordo.
Far raffreddare su una griglia prima di tagliare.

Nessun commento:

Posta un commento