sabato 9 novembre 2013

Scarpaccia salata


Il post di oggi é dedicato ad una interessante torta salata di origine toscana, della Versilia: Camaiore o Viareggio, non vorrei fare torto a nessuno sbagliandone la paternità!
Quando per la prima volta ho sentito parlare della scarpaccia mi aveva incuriosito la sua modalità di preparazione e cioè che l'elemento legante della torta non era l'uovo o il formaggio ma la farina combinata con l'acqua di vegetazione delle zucchine.
Non so se questa sia la vera scarpaccia ma a casa mia é stata molto apprezzata!!

Ingredienti:
500g zucchine verde chiaro
80 gr farina
circa 1/2 bicchiere d'acqua
1/2 cipolla rossa
olio q.b.
sale e pepe q.b.

Procedimento:
Con la mandolina o con un coltello affilato tagliare a fette sottili le zucchine, salare e lasciare riposare in una ciotola in modo che le zucchine cedano buona parte della loro acqua di vegetazione.
Stufare la cipolla con un po'd'olio.
Aggiungere alle zucchine, la cipolla, la farina e l'acqua - poca alla volta - fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido ma non una pastella.
Ungere lo stampo, versare il composto, ungere leggermente la superficie della scarpaccia ed infornare a 180° per circa 45 minuti.

5 commenti:

  1. Interessante la Scarpaccia...da Campana non la conoscevo...un'idea nuova per cena....

    RispondiElimina
  2. Ottima bell'idea buona settimana.

    RispondiElimina
  3. non la conoscevo, mi piace, leggera ma saporita, senz'altro da segnare.
    ciao!

    RispondiElimina
  4. Maia ma questa ricetta è veramente una bella scoperta!devo assolutamente provarla!A presto!

    RispondiElimina
  5. Deve essere deliziosa :-) e l'aspetto è proprio invitante! Baci

    RispondiElimina