domenica 24 gennaio 2010

Tartarughe di pane bianco





Piccola pausa di relax per la macchina del pane!!
Sono un po' stufa della solita forma del pane a cassetta! Pur variando ogni volta gli ingredienti, dal tipo di farina, ai semini, alla frutta secca, alle olive, la forma rimane sempre quella!
Il pane di oggi lo voglio diverso e quindi pane tartaruga sia.
L'effetto è garantito.

E' un semplice pane bianco all'acqua impastato con la planetaria a cui si dà la forma desiderata incidendo la superficie con una lametta.




Ingredienti
400 gr farina OO
100 gr farina manitoba
250 gr acqua
5 gr sale
15 gr lievito di birra
1 cucchiaino malto

Procedimento
inserire nella planetaria tutti gli ingredienti tranne il lievito e lavorare per 10 minuti e comunque fino ad ottenere un impasto asciutto e omogeneo. Sbriciolare il lievito ed aggiungerlo al composto precedente e far girare per un paio di minuti.
Trasferire l'impasto in un contenitore con coperchio, abbastanza ampio da consentire la lievitazione. Far lievitare fino al raddoppio di volume.
Formare delle palle di diametro 15 cm spolverarle con abbondante farina e far lievitare per 45 minuti. Schiacciarle leggermente e rifar lievitare per altri 30 minuti. Incidere con una lametta dei quadrati in modo da ricreare il disegno del carapace della tartaruga.
Infornare subito a circa 180 °C per una mezz'oretta.

6 commenti:

  1. Ti son venuti come quelli della panetteria!
    io non ho la planetaria, potrei sempre usare il programma impasto della mdp!:)

    bravissima!

    ciao
    Terry

    RispondiElimina
  2. Semplice pane bianco... e ti par poco? Cosa c'è di più buono? Brava, è un pane proprio bello.
    A presto
    Sabrine

    RispondiElimina
  3. E' davvero bello! e che foto...

    RispondiElimina
  4. @ all: grazie grazie!!
    E' quello che si riesce a fare stando a casa con l'influenza!!!!!!
    a presto!

    RispondiElimina
  5. Fantastico questo pane! me lo sono segnata. Invitante anche la fotografia! A presto.

    RispondiElimina
  6. Gran belle foto e ricette, grazie a Fiordilatte ti ho trovata e mi sono già abbonata... ciao, complimenti

    RispondiElimina