lunedì 15 dicembre 2014

Tajine d'agnello e albicocche


Un altro post non a tema Natalizio, con una popolare ricetta marocchina: la tajine.
La tajine (o il tajine?!?) é il bellissimo tegame con il coperchio conico che dá il nome al piatto.
Di questa ricetta adoro la perfetta ed armoniosa combinazione del dolce e del salato, delle spezie e della frutta secca.
Ras el hanout, che letteralmente vuol dire il meglio del negozio, é il mix di spezie ed erbe aromatiche per nulla piccante, usato per il tajine ed altri piatti marocchini.
Come in questo genere di piatti non esiste LA ricetta, ognuno la prepara secondo i propri gusti e gli ingredienti a disposizione.
E' un piatto molto semplice da preparare che prevede una lunga cottura.

Ingredienti
800 gr spalla di agnello tagliato a pezzi
1 cucchiaino zenzero fresco grattugiato
2 cucchiai ras el hanout
acqua bollente
1 cipolla piccola
1 spicchio d’aglio
5-6 albicocche secche
1 cucchiaio mandorle intere
1 cucchiaio miele liquido
3-4 carote
3 cucchiai olive
olio d'oliva
sale q.b.
coriandolo fresco o prezzemolo

Procedimento
Riscaldare in una tajine o in una casseruola un filo d'olio d'oliva, rosolarvi l'agnello a fuoco medio. Aggiungere la cipolla, precedentemente tritata e l'aglio schiacciato.
Cuocere per pochi minuti e poi aggiungere il ras el hanout, il miele, lo zenzero e mescolare bene.
Infine aggiungere una tazza di acqua bollente ed il sale. Abbassare il fuoco al minimo e cuocere coperto per un'ora.
Mescolare di tanto in tanto e verificare che lo stufato sia sempre umido e, se necessario, aggiungere un po'd'acqua.
Trascorsa un ora unire le albicocche, le mandorle, le olive, il miele e le carote tagliate a rondelle.
Cuocere per altri trenta minuti, regolare di sale.
Prima di servire spolverizzare con il coriandolo o il prezzemolo tritato.
Accompagnare con il cous cous.